Nella Settimana dello sport vincono tutti

La squadra di bmx della Libertas Lupatorina FOTO AMATO
La squadra di bmx della Libertas Lupatorina FOTO AMATO
Renzo Gastaldo 01.10.2018

La grande sala del ristorante Pepperone di via Garofoli ha ospitato la cerimonia conclusiva della Settimana dello sport di San Giovanni Lupatoto, dopo quasi dieci giorni di appuntamenti sportivi concentrati sul territorio e circa quaranta eventi organizzati dall’amministrazione comunale e da 24 società sportive locali. Momento centrale della serata, alla quale hanno partecipato oltre 300 persone, sono state le premiazioni degli oltre 140 tra protagonisti ed esponenti delle associazioni sportive che hanno dato vita alla Settimana. Tra questi 22 atleti lupatotini, 21 campioni veronesi che hanno gareggiato a livello nazionale e olimpico, 48 associazioni e società sportive (e non) lupatotine, oltre a una ventina di sponsor e ai singoli e dipendenti municipali che sono stati impegnati nell’organizzazione degli eventi. Il parterre registrava presenze importanti, oltre a quelle religiose, sportive e militari, tra le quali ha spiccato quella dei deputati Paolo Paternoster e Ciro Maschio: il primo ha recato il saluto da Roma del sottosegretario allo sport Giancarlo Giorgetti. Il sindaco Attilio Gastaldello e altri esponenti dell’amministrazione hanno consegnato a tutti i premiati un attestato. Il sindaco ha esordito con una frase del Papa sulla grande funzione dello sport come fattore di unità e valorizzazione delle abilità di ciascuno e ha concluso ricordando come il presidente del Sud Africa Nelson Mandela avesse riconosciuto al rugby una importanza strategica per la ricostruzione della nazione. «Se lo sport ha permesso di raggiugere questo obiettivo in Sud Africa, sono sicuro che consentirà di fare altrettanto in termini di unità di intenti sportivi a San Giovanni Lupatoto», ha detto Gastaldello. In mezzo i ringraziamenti del sindaco sono andati alle società sportive per il grande lavoro svolto insieme che ha determinato il successo della Settimana dello sport a San Giovanni Lupatoto. «Il gioco di squadra è stata la ricetta vincente della manifestazione e si può davvero dire che ha vinto la Settimana dello sport» ha dichiarato dal palco Giampaolo Aloisi, presidente della consulta comunale dello sport che ha coordinato e seguito tutta l’organizzazione dei 40 eventi. La Settimana dello Sport ha vissuto nei dieci giorni del suo arco temporale momenti di notevole partecipazione e viva emozione. L’apertura delle manifestazioni si è avuta sabato 15 con la sfilata dalla piazza centrale del paese al palazzetto dello sport di via Monte Ortigara per l’inaugurazione della struttura, curata dalla Polisportva Buon Pastore con le sue esibizioni di pattinaggio. È stato l’inizio di un fine settimana che ha offerto sabato il torneo di calcio allo stadio Pasetto e domenica le gare di bmx, le partite di basket e volley alla palestra di Pozzo, e il tennis e il biliardo a Raldon. Lunedi 17 ci sono state le gare di atletica alle piste di viale Olimpia e la dimostrazione di psicomotricità al palazzetto di via Monte Ortigara. La serata di martedì ha visto in via Vendramini la disputa del campionato regionale del Km da fermo di ciclismo e mercoledì le dimostrazioni di atletica e ritmica nella tensostruttura alle piste di viale Olimpia. Giovedì c’è stata l’esibizione di tennis in carrozzina con inaugurazione del nuovo campo sintetico al circolo tennis. Venerdì 21 è toccato alle esibizioni di danza in piazza Umberto e alla camminata in notturno sull’argine dell’Adige a cura degli Amici della Montagna. Sabato è stato il giorno dell’inaugurazione delle piste di atletica e del campo di calcio Battistoni. In mattinata e nel pomeriggio le piste di atletica hanno ospitato la Lupatotissima, campionato italiano di società di corsa su pista, e a Raldon l’incontro di boxe. Domenica è stata la volta della corsa non competitiva Stralupatoto (come negli altri anni passati, l’incasso sarà devoluto in beneficienza) alla quale hanno aderito circa 1.800 appassionati. •