Il sì del Comune all’educazione civica e politica nelle scuole

A.SC. 13.12.2018

Anche il comune di Grezzana ha aderito all’iniziativa dell’Anci, Associazione nazionale comuni italiani, volta ad inserire l’ «Educazione alla cittadinanza», quale disciplina nelle scuole italiane di ogni ordine e grado. Ragazzi e ragazze dovranno «studiare i principi fondamentali della Costituzione, il principio di uguaglianza e di legalità, il rispetto dei beni comuni e degli altri, il corretto uso delle tecnologie digitale, l’educazione ambientale e alimentare, evitando gli spreco», con assegnazione di voti, come tutte le altre materie. Per ottenere l’approvazione di questa legge di iniziativa popolare, infatti, sono necessarie almeno 50.000 firme, da raccogliere entro il 31 dicembre 2018. Tutti i grezzanesi (maggiorenni) possono firmare, recandosi all’Ufficio anagrafe (piano terra del palazzo municipale, Via Roma), muniti di documento di riconoscimenti (Carta d’identità o patente di guida) il lunedì dalle 9 alle 12 e dalle 15,30 alle 17,30; martedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 12,30, venerdì dalle 9 alle 11. •