Fotografia del traffico negli orari di punta Ora si vara un piano

Piazza Carlo Ederle
Piazza Carlo Ederle
A.SC. 20.08.2018

Il capoluogo, con il divieto di transito degli autoveicoli da piazza Carlo Ederle (prima parte) dovuto alla sua riqualificazione, è in attesa di un piano urbano per la mobilità sostenibile «che dia risposte ai bisogni dei cittadini e diventi la struttura portante di uno sviluppo viario ordinato, a misura delle necessità economiche e commerciali». Recita così una nota del Comune, di Grezzana pubblicata sul sito ufficiale, che accompagna il dettagliato report predisposto dagli esperti, con la precisazione «è la fotografia delle rilevazioni del traffico negli orari di punta della giornata e di alcune situazioni di chiusura di un senso di marcia di Via Roma. «I dati raccolti rappresentano il primo step di parametri oggettivi sui flussi viari, che consentiranno all’amministrazione di progettare, rivedendo l’intera rete stradale del capoluogo e tenendo conto della mobilità pedonale e ciclabile», ha confermato il sindaco Arturo Alberti. I dati delle tabelle non sono di facile interpretazione da parte di cni non è un addetto ai lavori. Tuttavia, dalla nota che li accompagna, rimane l’intento dell’amministrazione di «agevolare i collegamenti tra periferia e centro per rivitalizzare piazza Carlo Ederle, punto di aggregazione sociale». Chiariti anche i tempi. Entro l'autunno, previa concertazione con «le associazioni di categoria interessate», ovvero le attività commerciali di via Roma e non solo, verranno illustrati ai cittadini il quadro complessivo del traffico nel capoluogo emerso e gli interventi urbanistici e di viabilità proposti». La modifica dell’eventuale mobilità automobilistica potrà avere anche carattere sperimentale, prima di prendere decisioni definitive «imprescindibili e necessarie per uno sviluppo omogeneo del capoluogo». •