Est
Vai a
Vai a

Disabili
sulle auto
da rally

12.09.2017

Un’iniziativa solidale che da alcuni anni si inserisce nel cuore della sagra della Madonna della Cintura per permettere ai ragazzi disabili della Piccola Fraternità di Grezzana e di altre associazioni di provare l’emozione di percorrere con le auto da rally il tratto che va da Grezzana a Romagnano, fino ad Azzago, e ritorno, che con le molte curve provoca sempre grandi emozioni. Un evento voluto e organizzato dal pilota locale Pietro Ceschi, con la collaborazione della Pro loco che ha offerto anche il pranzo ai diversamente abili, ai loro accompagnatori e ad alcuni piloti. Una manifestazione alla quale quest’anno hanno aderito una ventina di piloti, con automobili delle varie scuderie e club veronesi, tra i quali il campione italiano Rally Umberto Scandola di Erbezzo, che da alcuni anni partecipata con generosità a questa iniziativa solidale e il sindaco Arturo Alberti in qualità di apripista.

È stata più forte l’emozione dei piloti o quella dei ragazzi?

Risposta dei piloti: «Vedere la trepidazione e l’entusiasmo di queste persone meno fortunate di noi ci gratifica e ci dà grandi soddisfazioni».

È anche questa una goccia che va nel segno di «camminare insieme», frase più volte ripetuta dal parroco don Remigio Menegatti in occasione di questa edizione della sagra della Madonna della Cintura. A.SC.

Condividi la notizia