Ci siamo noi, la onlus in aiuto alle persone sole o in difficoltà

13.01.2018

Ha festeggiato con una prelibata torta e un partecipato convivio i suoi primi dieci anni di attività l’associazione Ci siano noi onlus, gruppo di volontariato nato a San Martino Buon Albergo in aiuto delle persone anziane e disabili. Sono circa 300 gli iscritti e 27 i volontari che tutti i giorni si impegnano personalmente e con l’assistenza di automezzi adatti al trasporto anche di persone disabili, per questo è una realtà efficiente e consolidata. Ne è presidente Anna Maria Damasconi che è stata consigliera comunale e assessore alle politiche sociali e si può dire che l’associazione sia partita e cresciuta per il suo diretto interessamento, «ma è stato possibile perché siamo tutti coinvolti e tutti amici che lavorano sulla stessa lunghezza d’onda di essere buoni e generosi con gli altri», sottolinea. «Sono stata facilitata dal contatto che ho avuto con tante persone grazie al mio lavoro in farmacia e poi in ambulatorio medico: ho capito le necessità e quello che la gente chiedeva come aiuto immediato. Il gruppo è cresciuto attorno a questi ideali appena siamo riusciti ad avere qualche informazione del Centro di servizio per il volontariato di Verona, costituirci in associazione e partire», aggiunge Damasconi. Ci siamo noi onlus si propone di aiutare le persone che sono impossibilitate per problemi fisici o semplicemente perché sole, a compiere le azioni più semplici e quotidiane, come essere accompagnate per le visite mediche, per le terapie, acquistare i farmaci, ma anche la spesa alimentare o recarsi nei centri di aggregazione per passare qualche ora in compagnia. «L’orario sarebbe dal lunedì al venerdì, ma ci sono impegni anche di sabato e domenica e i volontari non si tirano indietro, come Franco che è diventato il factotum dell’associazione, chiamato a sostituire prese di corrente, aggiustare una tapparella, o un rubinetto. Tutti i giorni, comprese le domeniche, i volontari aprono e chiudono le sale civiche del Borgo della Vittoria di via XX Settembre e della Bocciofila a Sant’Antonio. Per esser aiutati basta essere residenti a San Martino e rivolgersi all’associazione telefonando al 348.9555122: un socio prenderà nota della richiesta e reperirà l’operatore disponibile per il trasporto nel giorno e ora indicati». «I servizi sono tanti e le richieste sempre in aumento», sottolinea la presidente, «per questo il gruppo non è affatto chiuso, ma accoglie volentieri nuovi volontari che vogliano dedicare alcune ore del proprio tempo libero a questa attività». L’associazione si sostiene con il contributo comunale, le donazioni di chi riceve i servizi e la campagna del 5 per mille della denuncia dei redditi sulla quale è possibile indicare il codice 931930602 38 con la propria firma nel riquadro a sostegno delle organizzazione non lucrative di utilità sociale. • V.Z.