Est
Vai a
Vai a

La maggioranza blinda
Boscaini e la ricandida

Il consigliere Ugo Piccoli
Il consigliere Ugo Piccoli (BATCH)
13.09.2017

Infuria la polemica sulle scelte dell’amministrazione Boscaini che ha scelto fin dall’inizio di chiudere le partite in sospeso relative alla vendita della piazzola ecologica, alla rete del gas e decisa ad andare fino in fondo sulla questione degli oneri di costruzione non introitati dal Comune e per i quali ha inviato le cartelle di riscossione dal 2006 al 20012.

La maggioranza fa quadrato attorno al sindaco e ne difende le scelte. «Grazie alla paziente opera del sindaco Paola Boscaini e della sua maggioranza», sottolinea a nome di tutti i consiglieri, Ugo Piccoli, già presidente del Consiglio, «con la fine del mese chiudiamo tutti i conti in sospeso del Comune alla faccia di chi aveva ridotto in macerie la nostra bella città di Bussolengo. Sono gli stessi che in questi giorni ci danno dei «bugiardi ignoranti» per scopi meramente elettorali, offese che ovviamente rimandiamo al mittente. Sì, siamo gli ignoranti che hanno azzerato i debiti fatti da loro risanando i conti del Comune. Sì siamo gli ignoranti che hanno salvato l’Ipab già regalata gratis all’Ente gestore. Sì siamo gli ignoranti che stanno salvando l’ospedale, di cui loro avevano decretato morte certa».

E ancora: «Sì, siamo gli ignoranti che hanno restituito a Bussolengo e ai suoi cittadini la dignità culturale che meritano. Sì, siamo gli ignoranti che stanno facendo una montagna di lavori pubblici senza aumentare le tasse. Sì, siamo gli ignoranti che hanno aperto le porte del Palazzo che loro avevano occupato spacciandosi per grandi manager con i soldi pubblici. Sì, siamo gli ignoranti che hanno operato perché tutti pagassero il dovuto senza privilegi per nessuno».

Ma ci sono altri risultati ottenuti dall’amministrazione Boscaini: «Sì, siamo gli ignoranti che stanno recuperando somme importanti alle casse comunali. Sì, siamo gli ignoranti che ascoltano i cittadini e allontanano i cialtroni che vogliono giocare con i soldi pubblici. Sì, siamo gli ignoranti che amano il Veneto e che chiedono più autonomia nella solidarietà. Chi crede in noi sappia che saremo sempre a fianco della nostra gente di Bussolengo».

Toni aspri e convinti che lasciano presagire una campagna elettorale molto dura, già nella primavera prossima.

Al momento emergono due dati: Paola Boscaini, che ha vinto con una caratterizzazione civica, si ripresenterà per il secondo mandato. I partiti del centrodestra, il centro sinistra e i grillini, battuti dalla Boscaini nella tornata elettorale del maggio-giugno 2013, sono alla ricerca di una candidatura di peso. L.C.

Condividi la notizia