Est
Vai a
Vai a

Turisti perdono
il figlio, ritrovato
dopo oltre un'ora

Un battello sul Garda
Un battello sul Garda
Camilla Madinelli11.08.2017

Sessanta minuti di tensione e preoccupazione, oggi pomeriggio, per una coppia inglese con due figli piccoli in vacanza sul lago di Garda.

I due genitori, papà inglese e mamma tedesca, alloggiati al campeggio Butterfly di Peschiera, hanno perso le tracce del loro figlio maggiore di 10 anni per circa un’ora, tra una salita e una discesa del battello della Navigarda su cui si erano imbarcati a Peschiera per una gita.

I due turisti stranieri sono scesi dall’imbarcazione a Bardolino con tanto di biciclette al seguito e hanno chiesto aiuto alla polizia locale verso le 16.30, affermando che il bambino era già sceso a una fermata precedente. I vigili bardolinesi si sono subito attivati nelle ricerche, con tre pattuglie. I genitori non se ne stanno con le mani in mano, immaginiamo in preda all’ansia.

La mamma, in bici, si sposta verso Cisano; il padre, sempre in bici, verso Garda. Il bambino più piccolo rimane in custodia al comando di Bardolino. Vengono allertati i carabinieri delle stazioni dei paesi limitrofi. A tutti viene mandata una segnalazione con tanto di numero di telefono dei genitori.

Dopo circa un’ora, alle 17.15, il bimbo viene ritrovato. Sul battello della Navigarda, dal quale non era mai sceso. Un sospiro di sollievo per i genitori, come pure per le forze dell’ordine

Condividi la notizia