Romeo e Giulietta Opera esposta a Magugnano

Le due statue in bronzo
Le due statue in bronzo
G.M. 31.08.2018

Romeo e Giulietta sono sbarcati a Castelletto. Da lunedi 20 agosto e fino a domani le due statue in bronzo che raffigurano l’amore eterno e, con la loro storia, sono ormai un simbolo di Verona a livello planetario, sono arrivate in piazza Maria Mantovani nella frazione a sud di Magugnano, e sono state accolte con tanto di cerimonia ufficiale da parte della amministrazione comunale guidata dal sindaco, Tommaso Bertoncelli e dal consigliere delegato al turismo e «ras» di Castelletto, Paolo Formaggioni. Ma non è tutto. Ad accogliere i due innamorati di bronzo c’erano anche il sindaco di Verona, Federico Sboarina, accompagnato da Daniele Polato, presidente della funivia di Malcesine, il consigliere provinciale Perbellini e il vicepresidente dell’Associazione veronesi nel mondo, Enzo Badalotti e l’autore dell’opera, Nicola Beber, oltre a suor Federica, in rappresentanza delle Piccole suore della Sacra Famiglia di Castelletto. Beber ha realizzato la scultura bronzea che si chiama appunto «Giulietta e Romeo Eternity» e che, finora, ha girato in vari centri gardesani. L'autore l'aveva creata per ricordare i 400 anni dalla morte di Shakespeare, celebrati nel 2016. La statua, dopo essere stata in febbraio a Bussolengo per la Festa di San Valentino, è sbarcata sul Garda, a Lazise, fino al 16 maggio, poi a Peschiera, a Garda, poi a Bardolino, a Torri e ora è arrivata anche a Castelletto di Brenzone. «Da domenica», hanno confermato il sindaco, Tommaso Bertoncelli, e Paolo Formaggioni, consigliere comunale ma anche della Funivia di Malcesine, «Gulietta e Romeo saliranno anche sul monte Baldo, e lì resteranno a fare da cornice al nostro monte, in accordo col presidente Daniele Polato». •

Primo Piano
 
Domani lo sciopero anche a Verona

Medici sul piede
di guerra: «Ormai
siamo al limite»

Condividi la Notizia
 
Intervento dei vigili de fuoco

Mestre, edificio
in fiamme: trovati
due cadaveri

Condividi la Notizia