Est
Vai a
Vai a

Bagni inagibili
Sul Verona-Milano
nasce il "pipì-stop"

Trenord
Trenord
22.03.2018

Sulla tratta ferroviaria Verona-Milano, i bagni del treno regionale 2058 sono inagibili e per i pendolari scoppia il problema-pipì. Che il capotreno risolve dicendo ai passeggeri: "Se avete bisogno, fermo il treno alla prima stazione e faccio andare in toilette. Abbiamo l'autorizzazione di Trenord".

 

È martedì mattina è capitato di nuovo. Il convoglio 2058 di Trenord, arrivato alla stazione di Peschiera da Verona si è fermato più del consentito ed è poi ripartito verso Desenzano e Milano in ritardo: c’è chi racconta di 18 minuti. Il motivo? Causa indisponibilità dei bagni a bordo, il treno ha allungato la sosta per consentire a chi ne aveva bisogno di servirsi della toilette della stazione. La notizia ha fatto il giro d’Italia ma Trenord spiega: «È una prassi in caso di servizi a bordo inagibili, spesso a causa di vandalismi».

Condividi la notizia