La battaglia di Rivoli riapre il museo con le visite guidate

13.01.2018

Il museo Napoleonico in centro paese è aperto, domani, nel giorno del duecentoventunesimo anniversario della battaglia combattuta a Rivoli il 14 gennaio 1797 tra le truppe francesi di Bonaparte e i soldati dell’esercito austriaco. Il museo apre le porte dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 17. Alle 10 e alle 15, inoltre, partiranno le visite guidate a cura dei volontari dell’associazione «Rivoli storia e territorio» presieduta da Tiziano Cristofaletti, per meglio apprezzare la collezione privata di proprietà della famiglia Da Pra Galanti. Il museo, infatti, è stato aperto nel 1973 dal professor Luigi Galanti, milanese d’adozione, e contiene uniformi, modellini, pistole e spade, libri e documenti originali, mobili e il grande plastico che rievoca niente meno che la Battaglia di Rivoli. A questa tappa della storia fondamentale per la conquista dell’Italia da parte di Napoleone, tra l’altro, la prossima primavera in paese verrà presentato il libro fresco di stampa La Battaglia di Rivoli. La battaglia tra le montagne che getta nuova luce sullo scontro tra francesi e austriaci. Edito dall’Associazione nazionale napoleonica, porta la firma del suo presidente, Massimo Zanca, e degli studiosi Enrico Acerbi e Umberto Bardini. In attesa di presentarlo, però, e di lanciare con la primavera una serie di iniziative volte ad approfondire i legami di Rivoli con la storia napoleonica e a promuovere turisticamente il territorio, i volontari di «Rivoli storia e territorio» non hanno voluto far passare inosservato l’anniversario di domani. E quale miglior modo che tenere aperto il museo per veronesi e turisti di passaggio? «C’è tanto entusiasmo nel nostro gruppo, che sta aggregando molte persone nuove e diverse per età, cultura ed esperienze», sottolinea Cristofaletti, contento di notare il coinvolgimento crescente anche di alcuni giovani. Per ulteriori informazioni sull’apertura di domani del museo Napoleonico e sulle attività correlate a cura dell’associazione si può chiamare il 380 6337903 o scrivere a museonapoleonicorivoli@gmail.com. • C.M.