L’amore digitale del nostro millennio Tre tappe al cinema

La locandina di The Lobster
La locandina di The Lobster (BATCH)
13.01.2018

Tre film sulle relazioni di coppia e su cosa diventa l’amore in un mondo sempre più dominato da telefoni, computer, internet e tecnologia digitale. Li propone l’associazione di giovani LiberaMente da lunedì, a cadenza quindicinale, con inizio alle 21, nella sala civica Eugenio Turri in corte Torcolo, nel primo ciclo di cineforum del nuovo anno a tema «Degenerazione dell’amore nel cyberpresente». Ogni serata è a ingresso libero. Lunedì si parte con «Her», pellicola del 2013 per la regia di Spike Jonze e con gli attori Joachin Phoenix e Scarlett Johansson: in un futuro non tanto distante dal nostro, uno scrittore solitario compra un nuovo sistema operativo per il suo computer e instaura con esso un rapporto a dir poco romantico. Il 29 gennaio, invece, toccherà a «The lobster» (2015), con Colin Farrell e Olivia Colman, storia di coraggio, paura e amore che trasgredisce le regole. Infine, il 12 febbraio si chiude con «Animali notturni» (2016), regia di Tom Ford, con Amy Adams nel ruolo della protagonista. Tutti i film saranno seguiti da un dibattito, guidato dal giovane Mattia Santoro di LiberaMente, e da un rinfresco finale per conoscersi meglio. Gli organizzatori aspettano ragazzi e adulti, sperando in una massiccia partecipazione: «Noi vi invitiamo e potete venire se non avete mai visto i film o se li avete già visti, se vi sono piaciuti oppure se vi hanno fatto schifo e volete dirlo durante il dibattito», scrivono sulla pagina facebook dell’associazione culturale, nata per spronare la partecipazione e l’attenzione sui temi più attuali che riguardano il paese e la società in generale, dalla cementificazione del territorio all’appiattimento culturale. • C.M.