Brenzone, show e pienone per il ritorno della cuccagna orizzontale

Gerardo Musuraca19.08.2018

«Un successo straordinario, sia di pubblico che di divertimento ma, soprattutto, siamo contenti perché, dopo tre anni di “buca”, abbiamo potuto fare ripartire alla grande a Brenzone questa bellissima e tradizionale manifestazione della cuccagna orizzontale».

A commentare la serata, all’indomani della sfida che si è tenuta sabato sera (18 agosto) sul porto di Magugnano, è stato Giannantonio Sartori, uno dei due organizzatori che, assieme a Danilo Donatini e al Comitato di San Rocco, ha organizzato l’attesissimo ritorno di “E’ sempre cuccagna”.

 

Il porto di Magugnano si è trasformato letteralmente in un'arena: grazie alla sua forma, infatti, la “bocca” del porto ha ospitato oltre un migliaio di persone accorse anche dai paesi vicini pur di assistere alla performance degli “atleti” sul palo orizzontale, lungo 10 metri e cosparso nel pomeriggio di sabato di circa 10 chilogrammi di grasso industriale.

A vincere è stato Roberto Consolati, in paese noto a tutti come “Baracca”, e che ha vinto per la terza volta il titolo di campione della cuccagna orizzontale. Non sono mancati i tuffi spettacolari ma anche il divertimento, le prese in giro e multipli sfottò, oltre ad una quantità industriale di risate per gli scivoloni e le cadute “acrobatiche” degli atleti sul lungo palo viscido.

«Ovviamente», hanno concluso gli organizzatori, «diamo sin da ora l’appuntamento per il sabato successivo al Ferragosto 2019 quando, tradizionalmente, arriva il momento di “E’ sempre Cuccagna”. Se riusciremo a dare continuità a questa tradizione, come già facciamo da oltre un ventennio col tuffo del 1 gennaio», ha concluso Sartori, «potremo creare a Brenzone due appuntamenti annuali che, ogni volta, attirano migliaia di persone e rafforzano il nostro legame con il Garda e con la sua splendida acqua».

CORRELATI