Est
Vai a
Vai a

Illasi, nuovo campo
in terra rossa evoluta
È il primo in Veneto

 
Vittorio Zambaldo04.10.2017

Terreno nuovo e all’avanguardia per uno dei due campi da tennis di Illasi gestiti dall’Asd Tennis Illasi 2000, di cui è presidente Franco Pittondo.

È la prima realizzazione nel Veronese e in Veneto di una superficie in terra rossa evoluta, applicata su supporto sintetico, realizzata dalla ditta Mantoflex di Livorno, specializzata in questo tipo di coperture che sta realizzando in tutta Italia con il supporto della Federazione italiana tennis.

Si tende infatti a favorire la dotazione di campi in superfici sintetiche perché, dalle analisi effettuate, l’allenamento e l’agonismo in Italia sono oggi eccessivamente concentrati sulla terra rossa e questo costituisce un serio ostacolo per l'evoluzione tecnica di giovani tennisti con ambizioni al professionismo.

L'obiettivo di realizzare il maggior numero possibile di superfici sintetiche sarà, secondo la Federazione, di grande aiuto per un miglior sviluppo tecnico agonistico del tennis italiano. Si tratta di un’evoluzione moderna che ha una base sintetica con strati di stabilizzato di vari prodotti, coperto con terra rossa sintetica. Questo consente un gioco del tutto simile alla terra battuta, con il vantaggio di ridurre i rischi di infortuni perché il materiale è più elastico e attutisce le cadute e inoltre ha una manutenzione di gran lunga inferiore a quella dei campi in terra tradizionali. È un percorso di ammodernamento della struttura per la quale l’ammnistrazione comunale ha investito 22mila euro ma altri investimenti sono in arrivo appena saranno pubblicati i bandi ministeriali che permetteranno di intervenire per rinnovare o creare nuove strutture sportive». 

CORRELATI
Condividi la notizia