Festa delle erbe a Sprea tra laboratori e passeggiate

Visitatori al Giardino delle piante ed erbe officinali di don Zocca a Sprea
Visitatori al Giardino delle piante ed erbe officinali di don Zocca a Sprea
V.Z.01.09.2018

Festa delle erbe domani per l’intera giornata a Sprea di Badia Calavena, nella località che don Luigi Zocca aveva scelto come piccolo scrigno terapeutico grazie alle proprietà delle erbe che personalmente cercava sul posto e distribuiva a quanti venivano da lui per un rimedio. Sulla scorta di quei fatti, l’associazione Erbecedario da 17 anni ne continua la tradizione, scegliendo temi e proposte legate al mondo della natura e del benessere. Dal mattino alle 10 si terrà il convegno su «I fughi nella terapeutica cinese ed occidentale», con possibilità di domande e interventi del pubblico dopo le relazioni del micologo Massimo De March, di Luciano Andreoli, medico chirurgo specialista in medicina tradizionale cinese, di Teresa Adami medico chirurgo, omeopata. Si sente molto parlare di Reishi, Shitake ed altri funghi orientali. Sono presenti sul mercato vari prodotti contenenti estratti di questi funghi cinesi, proposti come rimedi per molti problemi. La medicina accademica non ne parla e il convegno darà informazioni e orienterà. Una mostra dei funghi sarà allestita a cura dell’associazione Bresadola, sezione di Arzignano, con la presenza di alcuni associati per illustrare le varietà esposte. La Festa delle erbe a Sprea si sta sempre più affermando come una giornata all’insegna di specialità gastronomiche di alta qualità, adatte a tutti i palati, lontano dal consueto schema di salamella e polenta. Si troveranno quindi proposte diversificate a cura del ristorante Al Derlo di Sprea, che disporrà di un menù alla carta con piatti ai funghi, ai formaggi della Lessinia, alle erbe e frutti del Giardino officinale, carni bio della Lessinia, trote di Durlo, ma anche di un Gran buffet (in piazza o nella sala delle erbe in caso di pioggia) ricco di proposte per tutti e gelati veramente artigianali preparati dallo chef Cosimo. Le attività ricreative e culturali si concentrano anche sui laboratori al mattino e nel pomeriggio per grandi e piccoli, sulle erbe officinali e sui loro utilizzi. Ci saranno anche una camminata nel bosco guidata da un esperto e varie visite guidate al Giardino officinale di Don Zocca. Ci saranno attività con gli asini e tiro con l’arco tutto il giorno, oltre al laboratorio erboristico sulla dimostrazione pratica della produzione dell’olio essenziale di lavanda (dalle 10 alle 11). Chi lo desidera potrà optare per un piccolo laboratorio di ocarine in terracotta riservato ai bambini a partire dai 5 anni che potranno portare a casa il fischietto creato con l’aiuto di Anna e Maurizio. Poi visita guidata dalle 11 alle 12.40 per «dirlo con un fiore», cercando di capire usi, linguaggi e simbologie dimenticate. Dalle 15.30 alle 17 itinerario nel Giardino alla scoperta delle erbe delle donne, intesi come rimedi vegetali e curiosità al femminile. Quindi dalle 16 alle 17 verrà organizzato il laboratorio di fiori da bagno durante il quale i bambini saranno guidati alla preparazione di sali da bagno con fiori di calendula e malva. Ad esclusione del convegno e della mostra, per laboratori e visite guidate è richiesta la prenotazione e un piccolo contributo di partecipazione di 5 euro. La giornata trascorrerà fra la musica di un gruppo folk, banchi di prodotti artigianali e biologici in piazza, passeggiate e golosi manicaretti. Per altre informazioni e per prenotare visite e laboratori è possibile scrivere a: giardinodonzocca@erbecedario.it o telefonare al numero 338.7234482. •