Camminare con gusto a Castelvero: colazione pranzo e... «resentin»

Castelvero, il paese della «passeggiata con l’oco»
Castelvero, il paese della «passeggiata con l’oco»
Mariella Gugole 12.09.2018

Nove chilometri fatti «Con gusto a Castelvero» è l’ultima trovata della piccola frazione di Vestenanova che domenica 23 settembre sfornerà un percorso enogastronomico attraverso le contrade di Castelvero alla riscoperta del territorio, dei sapori e di antichi gusti; per parteciparvi è necessario inoltrare l’adesione entro il 16 settembre via mail: congustoacastelvero@gmail.com Saranno le stesse contrade che ad agosto si sono sfidate nella «Passeggiata con l’oco» a cimentarsi nel proporre ciascuna un piatto della tradizione locale della Lessinia. È questa la seconda edizione di «Con gusto a Castelvero» riproposta dal gruppo Alpini di Castelvero dopo il successo della sperimentazione, fatta nel settembre 2017, di un’indimenticabile percorso farcito di piatti dai gusti schietti e intensi, con prodotti tipici locali. Una scampagnata «full immersion» in un paesino di montagna dagli stili di vita molto modificati rispetto al secolo scorso, sia nell’allevamento di animali che nella coltivazione dei campi e ricco di storie, di tradizioni e di impegno in una realtà montana, diventata particolarmente vivace e attiva. Il ritrovo sarà il 23 settembre nella piazza della chiesa di Castelvero dove verranno consegnati i buoni pasto e i gadget di partecipazione a coloro che si saranno prenotati entro il 16 settembre (i posti sono limitati). LE INFORMAZIONI. La partenza sarà fra le 9 e le 11. Per gli adulti il costo è di 16 euro, per i bambini dai 5 ai 12 anni 10 euro, mentre i più piccoli saranno ospiti dell’organizzazione del Gruppo Alpini di Castelvero. Per info: Mirco 349 8203544; Roberta 346 2216563 (ore pasti); La manifestazione si svolgerà anche in caso di pioggia, lungo un percorso collinare di 9 chilometri, che tocca dieci contrade della frazione, su un dislivello di 358 metri. Consigliato un abbigliamento e un equipaggiamento idoneo, tenendo presente che il percorso in alcuni tratti potrebbe essere dissestato. Per tutta la durata della manifestazione saranno presenti nella piazza della Chiesa gli stand dei produttori intervenuti, con la possibilità di reperire informazioni e di acquistare tutti i prodotti degustati lungo il percorso. LE TAPPE. Qui di seguito il percorso enogastronomico: 1ª tappa contrada Giacomi con antipasto di benvenuto: caffè, tè, caffelatte e brasadelo; 2ª tappa Chiesavecchia con antipasto di ri-benvenuto: pane casalingo, olio e salame; 3 ª tappa Maccadanzi: prima del primo con polenta brustolà, funghi e grana; 4ª tappa Bottegheri con il primo: minestrone con crostini; 5ª tappa Casoni prima del secondo: spaghetti con le «sardele» o al pomodoro; 6ª tappa Tezza secondo: spezzatino di manzo con patate; 7ª tappa Moretti con pausa caffè; 8ª tappa Zandonai: formaggi misti; 9ª tappa Vanzi: dolcetto; 10ª tappa Pini, digestivo: sarese sotto spirito; arrivo Baita Alpina: caffè e «resentin». •