Una super nonna trisavola
per cinque generazioni di figlie

Emma Rossi tiene in braccio Chloe attorniata da figlia, nipote e pronipote
Emma Rossi tiene in braccio Chloe attorniata da figlia, nipote e pronipote
 
P.D.C.11.11.2018

Vestenanova. Emma e Chloe, in mezzo 99 anni e qualche piccolo primato di famiglia: il 3 ottobre scorso, quando è nata, la piccola Chloe Saggiotto ha promosso la già super nonna Emma Rossi a trisavola. La signora Emma, che è nata il 9 giugno del 1919 in contrada Monti a Vestenanova ed è la mascotte del Centro Le Querce di Roncà, quando s’è trovata tra le braccia la piccola Chloe, portata in visita a Roncà, è riuscita solo a ripetere un «Ah Maria Santissima!» pieno di entusiasmo accompagnato dalla richiesta di una bella foto ricordo. Quella piccola, infatti, rappresenta la quinta generazione di una linea di discendenza tutta al femminile.

 

Chloe è figlia di Noemi Sacchetto (che è nata nel 1995), che è figlia di Paola Pagani (nata nel 1967), a sua volta figlia di Natalina Filipozzi (classe 1945) che è una delle quattro figlie di Emma Rossi che ha avuto anche un maschio. Tra i figli, Natalina ha avuto una femmina (la già citata Paola), le gemelle Rosetta e Carolina hanno messo al modo la prima tre figli (e tra loro una femmina) e la seconda otto figli (dei quali cinque femmine), Leonardo (due figli maschi) e Franca che ha avuto due figlie e vanta il primato di esser diventata nonna a 37 anni. Natalina è diventata bisnonna a 72 anni, Paola quello della nonnitudine a 51 anni.

 

Emma, la matriarca, dal canto suo nonna ci era diventa a 48 anni ed oggi, a conto alla rovescia verso il centenario innescato, è attorniata da un stuolo di 16 nipoti, 26 pronipoti (l’ultimo, Alessandro, è nato in agosto) e la piccola Chloe che è la prima pro-pronipote. «Cento anni tra qualche mese? Ma sono proprio così vecchia?», ha chiesto Emma ai familiari che hanno festeggiato il suo traguardo da nonna record e già pensano alla festa dei cent’anni. Lei ci ha pensato un po’ su non togliendo un attimo gli occhi dalla piccola Chloe e gustandosi ogni sorriso. Poi si è fermata un attimo, li ha guardati tutti e con un sorriso da bambina ha chiuso l’argomento con uno stupito «Ah Maria Santissima!». • 

CORRELATI