Sequestrati 2 studi
a un dentista
«Non ha i titoli»

Finanzieri mettono sigilli allo studio
Finanzieri mettono sigilli allo studio
22.10.2017

Lavora da anni come dentista, ma non risulta iscritto all’albo nazionale dell’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri, né è in possesso di una laurea italiana. Per questo i finanzieri hanno sequestrato al dottor Valerio Zanini, 58 anni, due ambulatori: uno studio in via Mazzini a Gambellara, in provincia di Vicenza, e uno in via della Vittoria a Soave.

«Sono laureato in Polonia e iscritto all’Ordine in Portogallo - ribatte l’indagato -. L’Unione europea ritiene i miei titoli validi. È una battaglia che porto avanti da anni, e sono sempre uscito a testa alta da tutte le accuse della magistratura». «Ricorreremo al Riesame», gli fa eco il suo legale, l’avvocato Marco Dal Ben.

Che in quei locali si svolgesse attività odontoiatrica per i magistrati era evidente, anche per la presenza di «personale infermieristico» con il camice. Lasciare a Zanini gli studi avrebbe voluto dire correre il rischio che proseguisse l’attività che, al momento, appare illecita, non avendo l’indagato in apparenza titoli per esercitarla secondo le leggi italiane.