Guidano ubriachi Ritirate 4 patenti in quattro serate

Pattugliamenti della Polizia municipale intensificati in orari notturni contro la guida in stato di ebrezza
Pattugliamenti della Polizia municipale intensificati in orari notturni contro la guida in stato di ebrezza
Gianni Bertagnin 24.08.2018

Gianni Bertagnin La Polizia municipale attiva un nuovissimo sistema di controlli per la sicurezza alla guida. In questi giorni, una pattuglia di tre vigili di San Bonifacio è impegnata nell’ opera di contrasto alla piaga della guida in stato di ebbrezza ed ha ritirato ben quattro patenti in quattro diverse serate, con circa 60-70 controlli a sera, ad altrettanti automobilisti del territorio. Il tasso alcolemico dei quattro fermati sforava notevolmente l’indice massimo stabilito per legge, la quale appunto prevede, per chi lo supera, anche il ritiro immediato della patente. La sospensione del documento di guida varia dai 12 ai 24 mesi. Ad uno degli automobilisti controllati, un giovane di 33 anni di un paese vicino, è stato misurato un tasso che superava addirittura 1,5 (pari a tre volte il limite di legge): al conducente è stata sequestrata anche l’auto, una Polo Volkswagen. Tra l’altro, in uno dei vari controlli, sono stati fermati due stranieri a bordo di un ciclomotore poi risultato rubato e già restituito al legittimo proprietario. «Sull’attività di controllo e sicurezza urbana, da questa estate», dice il sindaco Gianpaolo Provoli, «la polizia municipale sta facendo un lavoro straordinario, soprattutto in orario serale, con servizi disposti dal comandante Vincenzo Di Carlo, in particolare nei fine settimana e festivi. Due le finalità», spiega, «innanzitutto il consueto controllo dei quartieri, della stazione e dei parchi contro comportamenti non corretti; quindi lo stretto controllo sulla velocità dei veicoli ma soprattutto di chi si mette alla guida della macchina sotto gli effetti dell’alcol: chi va a una festa o a una cena», consiglia il sindaco, «lasci la guida solo a chi è sobrio, libero dagli effetti dell’alcol, che è una delle cause, nella nostra zona, di tanti incidenti». La polizia municipale, attraverso gli strumenti di cui è dotata, «sta effettuando una serie di controlli a tappeto mirati, organizzati dai vice commissari Giorgio Corsale, Giancarlo Poli e Luciano Bollin, con l’indispensabile collaborazione dei colleghi, sollecitando anche un comportamento rispettoso del codice della strada (uso cinture di sicurezza, non uso del cellulare alla guida) e soprattutto il non superamento dei limiti dell’alcol stabiliti per legge». Il sindaco conclude invitando chi si mette alla guida a mantenere un comportamento sobrio, affinché i riflessi, alla guida, non diminuiscono. «Questo progetto», dice il sindaco, «proseguirà fino a dicembre, visto che abbiamo i vigili disponibili a questo lavoro straordinario dalle 22 alle 2 della notte». •

Primo Piano
 
Convegno internazionale a Venezia

Non solo rughe
Botulino per
ricostruire il viso

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
 
Il sindaco di San Martino Buon Albergo

Esplosione
«I migranti
non c'entrano»

Condividi la Notizia