Est
Vai a
Vai a

Coalonga-Camporosolo
cuore commerciale

Gianni Bertagnin23.09.2017

Sul cartellone del Settembre Sanbonifacese si legge che questa sera, dalle 16, in via Camporosolo si svolgerà la «Festa degli artisti in strada». Un cappello che non rivela che cosa nasconda in realtà: è l’atto di nascita di una inedita e interessante mossa che gli esercenti di via Camporosolo, che comprende anche la storica Coalonga, si sono dati quest’anno.

Una mossa che ha coinvolto la quasi totalità dei titolari di negozi, bar, attività commerciali varie che operano in questa antica strada del paese, spingendoli a unirsi in un comitato dal significativo nome, «Caput mundi». Quasi un programma, che concretamente punta alla valorizzazione delle attività di questa via, in gran parte misconosciute, attraverso innanzitutto la riscoperta per farsi conoscere e contemporaneamente per rivitalizzare il cuore commerciale di San Bonifacio . Quindi si sono autotassati e suddivisi i compiti, hanno chiesto e ottenuto l’appoggio dell’amministrazione comunale, hanno sollecitato e ottenuto l’adesione di numerosi artisti locali, pittori, fotografi, scultori, musicisti. Hanno insomma creato un movimento organizzativo che questa sera trasformerà il binomio Coalonga-Camporosolo in un centro di vita artistica, musicale e commerciale, con esposizioni degli artisti, esecuzioni di complessi musicali, attrazioni varie per adulti e per bambini, con gonfiabili, naturalmente con esposizione sulla strada, da parte degli esercenti dei loro prodotti.

Tutto questo soprattutto sulle piazzette e sugli incroci, dato che il traffico in queste ore sarà naturalmente chiuso. Sono previsti spettacoli per i bambini, con due compagnie teatrali, che si alterneranno in due posti diversi della via; seguiranno le esibizioni di alcuni gruppi musicali e due spettacoli di danza con una scuola d’art. Ma ci saranno anche fotografi, hobbisti che mostreranno le loro realizzazioni e altro ancora.

Si punta insomma a coinvolgere grandi e piccoli per creare al centro del paese un nuovo punto d’attrazione alternativo a quello storico tradizionale.

Condividi la notizia