Divise e ambulanza:
bambini a scuola
di sicurezza

Un momento della giornata
Un momento della giornata
Giuseppe Corrà04.06.2018

Un’intera giornata dedicata al Progetto sicurezza nella scuola dell'infanzia Suor Elisea Santilli e nido integrato Il giardino di Mezzane di Sotto. Un progetto organizzato dalla scuola in collaborazione con l’Associazione formazione sanitaria Verona e il suo presidente Michelangelo Tomelleri, con i soccorritori dell’Als ambulanza, la Polizia locale e Lares Italia protezione civile. Tutti i rappresentanti di questi enti erano a scuola per stare con i bambini e affrontare in maniera pratica le tematiche della sicurezza attraverso video, immagini, laboratori ed esperienze dirette, come potrebbe essere quella di dover gestire una chiamata al 118, la sicurezza sulla strada, i presidi dei mezzi di soccorso, l’evento di un terremoto e l’evacuazione dalle aule scolastiche. I bambini hanno accolto questa esperienza con entusiasmo, curiosità ed emozione, soprattutto per la presenza di tante persone venute a scuola con divise diverse . «Questo nostro progetto con il suo modo di realizzarsi», sottolineano le coordinatrici della scuola, «è il primo in Italia e possiamo andarne fieri. Altri Paesi europei lo stanno sperimentando. Ma con giusto orgoglio possiamo dire di averli anticipati».

Da anni, infatti, la scuola dell’ infanzia e l’asilo nido integrato di Mezzane di Sotto si adoperano per trasmettere ai bambini semplici ma fondamentali norme per la sicurezza della vita scolastica, per una eventuale chiamata al 118, per i primi gesti da compiere in caso di intervento in un’emergenza e anche per far conoscere gli enti che si occupano del soccorso sanitario e stradale realizzato da persone che possono aiutare in situazioni difficili. Per questo incontrano le persone che intervengono con l’ambulanza grazie alla collaborazione che la scuola realizza con la Croce Verde attraverso la figura di Michele Renaldini che ai bambini propone immagini dei presidi, delle attrezzature del mondo del soccorso. A questa presenza la scuola ha sempre abbinato quella della Polizia locale per gettare le prime basi delle norme stradali Con la «Giornata della sicurezza» il progetto non è concluso: lunedì prossimo alle 20.30 ci sarà un incontro con i genitori nel quale le associazioni intervenute parleranno delle esperienze vissute a scuola.