Carne scaduta
a ospizi e asili
Azienda sequestrata

Confezioni di carne (Archivio)
Confezioni di carne (Archivio)
14.12.2018

Sigilli a un'azienda di Colognola ai Colli che si occupa della lavorazione nonchè dello stoccaggio della carne, oltre che della commercializzazione di carne, pesce e di prodotti biologici e convenzionali. Un sequestro disposto dalla procura di Bolzano: un’indagine partita dalla querela depositata dal referente delle mense dell’Azienda servizi sociali di Bolzano relativamente non solo alla quantità di carne fornita dall’azienda (inferiore a quella indicata nel capitolato d’appalto) ma anche alla qualità (in alcuni casi la merce consegnata era scaduta). 

Oltre al Nucleo antisofisticazioni di Trento, direttamente incaricati dalla procura di Bolzano, sono intervenuti i Nas di Padova e in supporto i carabinieri di Illasi, di Colognola e di Verona. 

 

Come riporta oggi l'Alto Adige, l'azienda, la Olivo Snc di Colognola, è  titolare di un appalto per la fornitura di cibo per 1400 pasti al giorno per un valore della commessa di 375 mila euro annui. In sostanza l’appalto prevede la fornitura di 511 mila pasti all’anno con un costo a pasto della giornata alimentare media di 8,70 euro (colazione, pranzo, cena, merende).