Niente Alan Sorrenti ma si pedala con l’Avis

Z.M01.09.2018

Il maltempo ferma entrambe i concerti che erano in programma nel fine settimana. Le previsioni meteo inclementi - che annunciano pioggia per oggi e domani - hanno convinto il gruppo ritmico corale Chorus ad annullare il concerto «Chorus & Friends» che si sarebbe dovuto tenere oggi, alle 21, nel parco di villa Trezza – Carrera, a Caldierino. Erano stati invitati, per l’occasione, il cantante Alan Sorrenti, la campionessa di salto in alto Sara Simeoni e il corpo di ballo «A media luz» di Verona, che dunque non verranno, data la decisione di Chorus di cancellare l’evento. Per lo stesso motivo del concerto di oggi, l’amministrazione comunale ha deciso di annullare anche il concerto di domani, che era in programma a partire dalle 20.30, al parco del Monte Rocca, e che avrebbe avuto come protagonista il corpo bandistico Monsignor Lodovico Aldrighetti di Soave, diretto dal maestro Francesco Caliari. Il concerto, che si intitolava «Rockin’ Jazz» ed era stato allestito per celebrare i 200 anni della banda soavese, non si svolgerà. C’era attesa, naturalmente, per questi appuntamenti, soprattutto per il concerto «Chorus & Friends» assieme ad nome famoso come Alan Sorrenti, per il quale era in corso la prevendita dei biglietti. Essendo due concerti all’aperto, gli organizzatori preferiscono però non rischiare ed hanno optato per annullare le due serate. IN BICICLETTA. Si svolgerà domani invece, la terza edizione della «BiciclettAvis», così è chiamata la biciclettata aperta a tutti promossa dall’Avis comunale Caldierino e Caldiero, per scoprire e visitare tesori dell’arte, della scienza e della storia del territorio dell’Est veronese, facendo uso di una mobilità alternativa e di un mezzo non inquinante, come la bicicletta, oltre tutto utile a fare del salutare movimento e a promuovere uno stile di vita sano. Domani, i cicloamatori e gli avisini aderenti alla «BiciclettAvis» partiranno con le loro bici alle 8.30, da piazza degli Artisti. Da qui, i ciclisti raggiungeranno pedalando il vicino comune di Illasi, non salendo dalla provinciale 10, troppo trafficata di veicoli, bensì percorrendo strade secondarie, più sicure. Una volta raggiunto il centro abitato illasiano, donatori ed amici andranno a far visita per prima cosa al «Giardino musicale», una sala civica ricavata in un antico luogo di culto, con lacerti di dipinti musivi ed affreschi e quindi passeranno alla visita della maestosa villa Pompei Carlotti, residenza cinquecentesca che domina la piazza del paese. Il rientro della comitiva dei ciclisti è previsto attorno alle 13, a Caldiero, per consumare assieme il pranzo, a conclusione dell’iniziativa sportiva e culturale che ha uno scopo soprattutto promozionale per l’associazione: quello cioé di diffondere il dono del sangue, il cui bisogno non si ferma nemmeno d’estate, anzi, d’estate ve n’è una richiesta ancora maggiore e spesso in questi mesi le donazioni diminuiscono. Anche quest’anno, la partecipazione alla pedalata dell’Avis è a numero chiuso: non possono prendervi parte più di 100 persone. Il costo per partecipare per gli adulti è di 10 euro, mentre per i bambini al di sotto dei 10 anni, la partecipazione è gratuita. •