Est
Vai a
Vai a

Veronese rapinato
nella sua villetta
a Jesolo Pineta

Federico Faccioli
Federico Faccioli
Alessandra Vaccari20.11.2017

Rapinato e picchiato, aggredito nella sua villetta a Jesolo Pineta. Nonostante la manganellata in testa, il trentottenne veronese Federico Faccioli, una laurea in Filosofia con il massimo dei voti abbandonata in un cassetto, skateboarder ed editore nella vita (Aletheia), di fatto come dice lui «costretto a fare il disoccupato», ha reagito.

Ed è stato quello che ha fatto da spartiacque. A quel punto poteva essere massacrato di botte o poteva riuscire a mettere in fuga i banditi. La roulette russa della vita ha voluto che prevalesse la seconda ipotesi. Lui è finito in pronto soccorso, qualche punto di sutura in testa, le gambe che tremano a pensare a come poteva andare se la storia avesse preso una piega diversa.

Faccioli si è trasferito a Jesolo perchè le città di mare offrono più possibilità di lavoro ad uno skateboarder. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Condividi la notizia