Si è spento Fertonani
una vita da manager
e sportivo

Mario Fertonani, di origini mantovane, era nato nel 1933
Mario Fertonani, di origini mantovane, era nato nel 1933 (SCAPINIA)
13.01.2018

Verona perde uno degli uomini che hanno segnato un’epoca. Si è spento ieri infatti, all’età di 85 anni, dopo una lunga malattia, Mario Fertonani, manager conosciuto ben oltre i confini del mondo economico ed imprenditoriale. Mantovano per nascita era ormai assai più di un «veronese d’adozione». Accanto, e per un lungo tratto di pari passo alla sua carriera dirigenziale, altrettanto coinvolgente era divenuta la sua attività come dirigente sportivo: la Scaligera Basket del presente, con tutti i suoi successi del recente passato, è in buona misura una sua «creatura», a partire dalle avventure, tenacemente inseguite, della doppia conquista della serie A2 e del debutto in A1.

 

 La vicenda di manager di Fertonani è soprattutto legata, a filo doppio, a quella della sede veronese della multinazionale farmaceutica Glaxo (oggi Glaxo Smithkline) di cui sarà il primo presidente non britannico. Entrato nel 1961 come componente dello staff per il marketing, ne diverrà presto direttore. Di lì in poi gli anni degli incarichi di sempre più alta responsabilità, fino ad arrivare, primo italiano, alla presidenza del gruppo, negli anni Ottanta.