Sanità, Verona
perde 200
medici di base

Un medico di base in ambulatorio
Un medico di base in ambulatorio
11.02.2018

I camici bianchi vanno in pensione, anzi in... estinzione. Dopo l’allarme lanciato dai sindacati del comparto, c’è preoccupazione un po’ dappertutto, in Italia, per il blocco del turn over e l’effetto dei pensionamenti sulla salute di tutti.

 

La sezione veronese della Fimmg che raccoglie i medici di base ha fotografato la situazione di Verona e il quadro è sconfortante. Nel 2025 solo un medico di medicina generale su tre verrà sostituito, per cui entro sette anni la sanità del nostro territorio perderà duecento elementi: da poco meno di seicento (592 per la precisione) i medici di base scenderanno a 400. Una emorragia da sopperire con un super lavoro, considerando che ciascuno di quelli che rimangono avrà in carico circa tremila pazienti.

 

 

CORRELATI