San Bernardino,
«nuova» mensa
per i poveri

I nuovi spazi
I nuovi spazi
Vittorio Zambaldo 18.02.2019

Oggi dalle 16.45 a San Bernardino l’inaugurazione del restauro dell'area ricettiva della mensa dei poveri, con la sistemazione del cortile di accesso, realizzato grazie a un finanziamento del Rotary Club, che ha celebrato una giornata di beneficenza, denominata Charity Day, a Villa Pellegrini Cipolla di Costermano.

Due i progetti ideati e presentati per l’occasione: quello di San Bernardino è stato proposto dal Rotary Club Verona International di cui è presidente dallo scorso luglio Alessandro Salvelli, e realizzato grazie al sostegno di RC Verona e RC Verona Est.

I due Rotary Club tedeschi, Muenchen Lehel e RC Obermain, che hanno partecipato all’evento, si sono invece impegnati per la costruzione di un asilo per i bambini sordomuti in Namibia. Il lavoro che ha reso più accogliente, con un rivestimento in marmo l’area ricettiva della mensa dei poveri di San Bernardino, ha richiesto un contributo complessivo di 21mila euro, ma grazie al sostegno dei tanti sponsor che hanno partecipato all’asta di beneficenza sono stati raccolti 37.350 euro. Sono stati messi in palio vini pregiati di prestigiose cantine non solo veronesi, diverse giacche di moda, eleganti borse da donna, opere dell’artista Luciano Morel e diversi ristoranti hanno offerto buoni per una cena a lume di candela. Per tutto il giorno un elicottero ha sorvolato il lago di Garda, trasportando gli ospiti a godere di suggestivi panorami.

Al termine dell’inaugurazione e della visita concerto jazz organizzato alle 19 nella Sala Zanotto attigua alla basilica di San Zeno.