Est
Vai a
Vai a

Referendum veneto
«Non deve essere
solo di Zaia e Lega»

Lo studio di TeleArena
Lo studio di TeleArena
13.10.2017

«Veneto,Catalogna d’Italia..?» è il titolo del tradizionale appuntamento di «Diretta Verona», la trasmissione in onda su Telearena condotta da Mario Puliero con la partecipazione del direttore del giornale L’Arena Maurizio Cattaneo.

Si parla del referendum per l’autonomia del Veneto.

 

Tra gli ospiti in studio ci saranno la senatrice del Fare! Patrizia Bisinella, il senatore della Lega Nord Paolo Tosato e Roberto Fasoli dell’Associazione Sinistra del 21esimo secolo. Oltre agli esponenti politici, divisi da posizioni diverse, sarà in studio anche il professore Mario Allegri, docente universitario.

Nel corso della trasmissione collegamento dalla Fiera della Polenta di Vigasio.

 

Il dibattito

Cattaneo: Una delle parti più ricche del paese vuole lanciare un messaggio allo Stato. Che il popolo si esprima è sempre una cosa positiva. Il patto di stabilità ha penalizzato i cittadini di questi territori: è una popolazione che è stata ascoltata troppo poco.

Fasoli: Ricordo che lo statuto della Lega prevede ancora l'indipendenza della Padania.

Tosato: Questo non è il referendum di un partito, si sono pronunciati a favore anche Pd e Cinque Stelle.

Allegri: Io non vado a votare. Il Veneto è una mescolanza di storie e gusti diversi.

Bisinella: Questo referendum non deve essere di Zaia e della Lega, ma di tutti i veneti. Questo referendum è una sorta di «sondaggio»

Tosato: Il tentativo di intavolare una trattativa col Governo era già fallito in passato

Cattaneo: Il Veneto non è indipendentista. Ma i cittadini vogliono vedere dove vanno a finire i loro soldi e non ci possono essere certe differenze di spesa fra le regioni

Fasoli: Il referendum è controproducente per chi è favorevole all'autonomia differenziata: si avvierà un iter lunghissimo con un clima di ostilità, al contrario di quanto accaduto per l'Emilia Romagna.

Bisinella: Perché Zaia non ha avviato la trattativa che il consiglio regionale gli aveva dato mandato di portare avanti? A Roma non si è nemmeno presentato. Quella trattativa comunque andrà portata avanti, da chiunque ci sarà.

Tosato: Non votare al referendum è da mona

CORRELATI
Condividi la notizia