Operato al ginocchio
muore dopo 20 giorni
Aperta un’inchiesta

Antonio Cabrellon
Antonio Cabrellon
14.04.2018

È morto all’improvviso, probabilmente per un’embolia, mentre faceva esercizi in casa per la riabilitazione del suo ginocchio. Era stato operato venti giorni fa all’ospedale di Negrar. Antonio Cabrellon, vicentino di Longare, aveva 44 anni e lascia la moglie e due bambine piccole.

 

L’uomo da tempo soffriva di un problema ad un ginocchio e per questo aveva deciso di sottoporsi ad un intervento a Negrar, nel reparto noto in tutto il Veneto per la grande professionalità. La magistratura berica ha ordinato l’acquisizione delle cartelle cliniche, ha aperto un fascicolo e sta valutando l’opportunità, come atto dovuto, di avvisare qualcuno dei medici che hanno operato la vittima per consentirgli di nominare un consulente di parte.

Primo Piano
Un Falcon 50 al Catullo (foto Archivio)
 
Trasportata da Cagliari, ha due mesi

Bimba malata grave
portata a Verona
con un volo militare

Condividi la Notizia
 
Operazione dei carabinieri a Peschiera

Prostituzione
minorile
Preso ricercato

Condividi la Notizia
 
La rileverà il gruppo Kors

Accordo fatto,
Versace
va agli americani

Condividi la Notizia