'Ndrangheta a Verona,
blitz dei carabinieri
Perquisizioni e arresti

L'operazione è stata condotta dai carabinieri
L'operazione è stata condotta dai carabinieri
12.02.2019

Operazione dei Carabinieri a Verona contro la ‘ndrangheta.

Si tratta di un blitz che ha coinvolto altre province venete: Venezia, Vicenza e Treviso, oltre ad Ancona, Genova e Crotone. Documentata per la prima volta l’operatività di un gruppo criminale, riconducibile alla famiglia Multari, già al centro delle cronache in passato.

Dalle prime ore di questa mattina, i carabinieri del Ros, supportati dai Comandi Provinciali, stanno eseguendo venti perquisizioni e sette provvedimenti cautelari per i reati di estorsione, violenza o minaccia per costringere a commettere un reato, trasferimento fraudolento di valori, resistenza a pubblico ufficiale, incendio, minaccia, tentata frode processuale commessi con modalità mafiose.

Le indagini, avviate dal 2017 e dirette dalla Procura Distrettuale Antimafia di Venezia, hanno permesso di ricostruire «diversificate attività criminali», condotte con modalità mafiose da un nucleo familiare, trasferitosi nel Veronese da oltre 30 anni.