Mobility Day, verso
l'estensione ad altri
17 comuni veronesi

Verona dall'alto
Verona dall'alto
17.04.2018

Il Mobilty Day potrebbe allargarsi ai 18 Comuni dell’area metropolitana, che li vedrebbe a fianco dell’Amministrazione con azioni mirate e condivise per la seconda edizione dell’iniziativa, che ripartirà in autunno.

Oggi il primo incontro tra l’Amministrazione e 12 referenti del Piano di azione e risanamento della qualità dell’aria (ne fanno parte i 18 Comuni appartenenti alla Macro Area 2, Provincia di Verona, ARPAV, ULSS e Università di Trento), per condividere la filosofia e gli obiettivi del Mobility Day.

 

L’obiettivo del comune di Verona è coinvolgere i municipi limitrofi e le realtà interessate in un più ampio progetto di Mobility Day.

 

I comuni della Macro Area 2

Il Mobility Day potrebbe dunque svolgersi nei comuni di Bussolengo, Buttapietra, Castel d'Azzano, Castelnuovo del Garda, Grezzana, Lavagno, Negrar, Pescantina, San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo, San Pietro in Cariano, Sant'Ambrogio di Valpolicella, Sommacampagna, Sona, Valeggio, Verona, Villafranca di Verona e Zevio.

All'incontro però erano presenti i rappresentanti soltanto dei comuni di  Bussolengo, Buttapietra, Negrar, Pescantina, San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo, San Pietro in Cariano, Sant’Ambrogio di Valpolicella, Sommacampagna, Sona, Villafranca, oltre che Verona