Merce fatta sparire
dopo la truffa
Sgominata la banda

Un momento dell'operazione
Un momento dell'operazione
 
11.12.2018

La Polizia Stradale di Verona ha eseguito cinque ordinanze di custodia cautelare (quattro in carcere una ai domiciliari), tra Verona, Salerno e Milano, nei confronti di altrettante persone accusate di associazione a delinquere finalizzata alle truffe, alla appropriazione indebita ed alla ricettazione.

Il sistema era tanto semplice quanto geniale e remunerativo: i truffatori avevano intestato a un prestanome una ditta di autotrasporti che si proponeva sul mercato a prezzi stracciati (circa la metà del valore di mercato). Una volta ottenuta da ditte e distributori la commessa per effettuare un trasporto merci, si presentavano con regolari bolle a prelevare il carico per poi sparire.

Grazie anche all’utilizzo dei social network da parte dei camionisti, la Polizia di Stato è riuscita a recuperare due carichi per un valore di oltre 150.000 euro e ad avviare una indagine che si è conclusa con l’emissione di ordinanza di custodia cautelare eseguita dai poliziotti di Verona. 

CORRELATI