Maxi incidente A22, muore un 69enne
Oltre 100 auto coinvolte e 40 feriti

Maxi tamponamento in A22 (Diennefoto)
Maxi tamponamento in A22 (Diennefoto)
 
21.02.2019

Una persona è morta, sei sono rimaste ferite gravemente (due in condizioni critiche), 13 con lesioni serie e 21 lievi. Tutti i feriti sono stati trasportati negli ospedali di Borgo Trento e Borgo Roma, a Verona, San Bonifacio, Peschiera e Mantova. È il bilancio di una serie di incidenti avvenuti questa mattina intorno alle 9, sull'A22 del Brennero, tra lo svincolo della A4 e Nogarole Rocca: coinvolte oltre cento auto. Ripercussioni a lungo sul traffico in tutta l’area veronese.  Il traffico è tornato nella normalità nel pomeriggio

 

La vittima dell'incidente è Dino Ghezzi, di 69 anni di Parma. La polizia da informato il fratello che con la compagna sta arrivando a Verona.

 

«La nebbia - ha detto il comandante della polstrada di Verona, Girolamo Laquaniti - è una concausa, ma non la causa. Velocità, distrazioni hanno favorito seriamente i tamponamenti». Molti dei feriti sono stati portati agli ospedali della zona con codice rosso. Il timore è che il bilancio possa aumentare. (FOTO DIENNE e FOTO GUARDINI

 

Andrea D'Amico, noto procuratore sportivo veronese (fra gli altri dell'ex juventino Giovinco), si trova nell'«inferno» (VIDEO) e racconta: «Sono un miracolato, fortunatamente andavo piano in direzione Mantova, quando  - a una decina di chilometri da Nogarole Rocca - c'è stato un banco di nebbia e ho rallentato fino a fermarmi. Dietro di me ho sentito "bum, bum, bum" e ho solo sperato che non mi travolgessero. È un tamponamento a catena di almeno dieci chilometri in entrambe le direzioni. Un disastro, ho visto anche un corpo coperto da un telo e auto completamente distrutte». (VIDEO GUARDINI)

 

L'autostrada è chiusa in entrambi le direzioni da Carpi  fino all'allacciamento con l'A4. Sul posto decine di mezzi del 118, l'elisoccorso, cinque squadre dei vigili del fuoco per un totale di 30 unità e gli operatori di polizia stradale oltre agli addetti della società autostradale.

 

A causa della nebbia una serie di tamponamenti si sono verificati anche sull'A1 che è chiusa nel tratto fra Milano Sud e Basso Lodigiano.

 

Nei giorni scorsi, improvvisi banchi di nebbia hanno provocato diversi incidenti, alcuni mortali come quello avvenuto sulla Valdastico martedì in cui ha perso la vita un imprenditore veronese.

CORRELATI