Lite tra ubriachi,
botte e poi la
coltellata: preso

L'intervento di Carabinieri e Polizia a Bussolengo
L'intervento di Carabinieri e Polizia a Bussolengo
11.02.2019

Ubriachi se le danno di santa ragione senza un apparente motivo, poi uno dei due estrae un coltello e ferisce l'altro alla coscia. È successo sabato sera a Bussolengo, in via Piorta, dove un moldavo di 30 anni vittima dell'accoltellamento è stato notato riverso a terra da un sovrintendente di polizia fuori servizio che si trovava in zona a passeggio con il proprio cane. L'agente, su indicazioni dell'uomo ferito, ha rincorso l'accoltellatore e lo ha bloccato. Subito dopo sono intervenuti i carabinieri di Bussolengo che hanno arrestato  il 44enne marocchino, pregiudicato, con l'accusa di lesioni aggravate.

 

Dalla ricostruzione effettuata dai militari è emerso che entrambi, alterati dall'alcol, si erano picchiati furiosamente nei pressi di Piazza XXVI Aprile fino a quando il 44enne  - che si trovava a torso nudo nonostante il freddo - aveva sferrato al coltellata (risultata guaribile in 10 giorni) con un coltello di tipo svizzero poi gettato sotto a un'auto in sosta.  Arrestato dai carabinieri, questa mattina è comparso davanti al giudice che ha deciso per lui gli arresti domiciliari.