Lido, degrado totale
Si spera di aprire
almeno due vasche

La situazione di degrado al Lido (Marchiori)
La situazione di degrado al Lido (Marchiori)
Chiara Bazzanella 09.06.2018

La corsa contro il tempo al Lido di viale Colonnello Galliano è partita da una settimana, dal momento in cui il Comune si è ritrovato riconsegnato di colpo l'impianto dal gestore determinato a disfarsene.

Ora si punta a garantire ai veronesi che vivono tra San Zeno, lo Stadio e Borgo Milano, l'utilizzo di almeno due vasche per l'estate ormai alle porte. A vederle nelle attuali condizioni pare piuttosto impossibile immaginare che entro la fine del mese possano essere messi in sicurezza il cosiddetto grande Lido, quello con gli scivoli colorati che spiccano nel cielo e che con tutta probabilità verranno pure smontati perché non adeguati alle indicazioni della Soprintendenza, e la piscinetta a misura di bambino che si trova sotto i bastioni, vicino alla vasca olimpionica inutilizzata ormai da anni. 

L'assessore allo Sport Rando: «Gli uffici tecnici stanno calcolando le varie ipotesi di spesa per garantire l'utilizzo di una porzione dell'impianto, ma trattandosi di soldi pubblici dovremo valutare se valga la pena investire in una sistemazione che comunque sarà provvisoria».

Primo Piano
 
Convegno internazionale a Venezia

Non solo rughe
Botulino per
ricostruire il viso

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
 
Il sindaco di San Martino Buon Albergo

Esplosione
«I migranti
non c'entrano»

Condividi la Notizia