Guarire il malessere
della città con
la riqualificazione

Il Polo Zanotto dell'Università
Il Polo Zanotto dell'Università
14.06.2018

Partecipazione e rigenerazione urbana saranno i temi al centro del convegno «I confini della città. Cittadinanza e partecipazione tra spinte capitaliste e creazione sociale» che si terrà domani venerdì 15 giugno, nell’aula T1 del Polo Zanotto (viale dell’Università 4) dalle 9.45 alle 16. Si tratta di un incontro di alta formazione, promosso da TiLT, Territori in Libera Transizione, laboratorio di ricerca interdisciplinare sulle nuove pratiche di cittadinanza del dipartimento di Scienze umane dell'ateneo di Verona, che da anni conduce ricerche in questo campo.

 

Saranno presentate le più recenti esperienze di ricerca sul tema degli spazi urbani, delle disuguaglianze e della rigenerazione urbana partecipata, anche con riferimento al caso virtuoso del Comune di San Bonifacio. «Il convegno vuole proporre alcuni stimoli a partire da diversi sguardi disciplinari utili a comprendere i cambiamenti delle città e ad affrontare la programmazione delle politiche e dei servizi in una prospettiva partecipativa», spiega Antonia De Vita, docente di Pedagogia nell’ateneo scaligero, coinvolta nell’ideazione del convegno. «Sono saperi e riflessioni che toccano intersettorialmente tutti coloro che quotidianamente devono affrontare il proprio lavoro calati nei problemi che il "malessere della città" produce. Ed è per questo che invitiamo, in modo particolare, a partecipare gli studenti, che saranno i professionisti del futuro, operatrici e operatori del sociale e amministratori pubblici».

 

Il convegno è parte del progetto «Re_Urb», un joint project realizzato insieme al Comune di San Bonifacio e all’Ater di Verona. Dopo i saluti della direttrice del dipartimento di Scienze umane, Luigina Mortari, interverranno la senatrice Vanna Iori, dell’Università Cattolica di Milano,Cristiana Zara, University of Birmingham, Lucia Bertell, assegnista nel dipartimento di Scienze Umane dell’ateneo, Andrea Staid, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, Agostino Petrillo, Politecnico di Milano, Paola Ballini e Fabio Merlo, delle Politiche sociali del Comune di San Bonifacio. 

Primo Piano
 
Sarà in cartellone per 16 serate

E stasera torna
l'Aida-colossal
firmata Zeffirelli

Condividi la Notizia
 
IMPRESA DELL'ITALIANO NEI 100

Tortu sotto i 10''
strappa il record
a Mennea

Condividi la Notizia