Est
Vai a
Vai a

Corruzione, sponsor
e nomine: Croce
a ruota libera

Michele Croce
Michele Croce
12.09.2017

Il presidente di Agsm e leader di «Verona Pulita» Michele Croce è intervenuto ai microfoni di RadioVerona, ospite di «Chi c'è alla Radio».

 

CORRUZIONE

Croce, prendendo spunto dal caso delle tangenti alle celle mortuarie, ha voluto sottolineare come «il comune di Verona ha dimostrato e dimostrerà di essere parte attiva nella lotta alla corruzione e alla criminalità, con il primo assessore esplicitamente dedicato al tema della Legalità. Istituiremo sia in Comune che nelle partecipate poltiche e procedure di prevenzione dell'illegalità, anche più ferree di quelle in vigore al livello nazionale».

 

AGSM

Croce, ha voluto sottolineare che «le partecipate non sono terreno di conquista, le nomine sono state fatte seguendo criteri di competenza», ha parlato di Agsm come una «macchina incredibile, un volano economico per il quale sento una grande responsabilità».

Sul matrimonio con i vicentini di Aim ha detto che «vanno valutate prima per bene le carte, per capire se può essere fruttuoso», mentre sulla questione delle sponsorizzazioni ha spiegato che «verranno divise chiaramente quelle con finalità sociali da quelle con finalità commerciali, come era quella con l'Hellas: queste ultilme verranno fatte soltanto se si potrà avere un ritorno economico. In ogni caso cda e sponsorizzazioni verranno "asciugati"». 

 

CORRELATI
Condividi la notizia