Centro benessere
con extra «hot»
Sigilli e denunce

 
13.02.2018

La polizia ha sequestrato questa mattina un centro benessere in via Pancaldo, al Saval. L'attività era gestita da un cinese di 47 anni, denunciato per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Nel centro massaggi  lavoravano cinque ragazze, quattro cinesi e una nordafricana tra i 22 e 25 anni, che ai clienti proponevano prestazioni sessuali al costo di circa 20-30 euro. L'indagine della squadra mobile andava avanti da novembre, con il monitaggio dell'attività su internet.

CORRELATI