Anziana strangolata
dall'amante, spunta
la pista dei debiti

Un'auto della polizia davanti all'abitazione (Diennefoto)
Un'auto della polizia davanti all'abitazione (Diennefoto)
 
17.06.2018

Spunta la pista dei soldi nel delitto di Fernanda Paoletti, 77 anni, uccisa dall’amante 72enne Pietro Di Salvo. Gli investigatori della questura stanno analizzando la situazione economica dell’assassino, che aveva dei debiti e forse doveva del denaro anche alla donna.

 

In ogni caso per il giudice l’uomo non ha agito in un raptus di follia «ma con lucidità e freddezza non comuni». A San Michele Extra prevale l’incredulità fra la gente. E i social network come Facebook sono sul banco degli imputati. Fernanda era conosciuta: una donna vivace, disponibile ad aiutare gli altri, dice il figlio Paolo

CORRELATI