«Soldi o ti ammazzo»
Casalinga di 55 anni
picchiata e derubata

Il Pronto soccorso di Legnago
Il Pronto soccorso di Legnago
Stefano Nicoli 31.08.2018

«Stai zitta, fuori i soldi, ti ammazzo». E giù una raffica di insulti, pugni e calci. Poi l’arrivo improvviso di un’auto e la fuga precipitosa del bandito attraverso i campi. Un incubo durato una manciata di minuti, che sono sembrati però un’eternità a Maria Litrico, una casalinga di 55 anni aggredita e derubata nella sua casa di Correzzo, alla periferia di Gazzo, da un bandito incappucciato. 

 

L’incursione da brividi, avvenuta di primo pomeriggio nella villetta di via Chiesa, ha riaperto una ferita ancora aperta in paese dove, nei giorni scorsi, erano già stati messi a segno due colpi fotocopia. Con l’unica differenza che ad aggredire due coniugi ultraottantenni, sempre a Correzzo ma in via Levà di Sotto, e una pensionata novantenne di Ronchetrin era stata una coppia di malviventi armata di piede di porco. Ed ora la terza rapina in casa, che allunga una sequenza già di per sé preoccupante. Facendo lievitare così tra i residenti del piccolo centro ai confini con il Mantovano una paura che sta via via trasformandosi in una vera e propria psicosi.

 

 

CORRELATI