Gli impianti sportivi del capoluogo saranno riqualificati

Campo del centro «Le Fratte»
Campo del centro «Le Fratte»
Z.M.05.09.2018

Stanno per partire ad Oppeano una serie di interventi agli impianti sportivi «Le Fratte» del capoluogo. Lavori che fanno parte di una più generale riqualificazione dell'area comunale, dove è stato previsto che venga costruita pure la nuova scuola dell’infanzia. L'area in questione, oltre ad ospitare le attività sportive, è diventata peraltro il centro di aggregazione per manifestazioni, come sagre, feste politiche e ritrovi paesani. Così la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo ed esecutivo per la manutenzione straordinaria del complesso. «Per tale intervento», spiega il sindaco Pierluigi Giaretta, «abbiamo presentato domanda in Regione nel 2017 per ottenere i contributi inerenti la realizzazione di opere di miglioria, anche strutturali, di impianti sportivi di importo fino a 50mila euro. Quindi, a fronte della tempestività della richiesta, abbiamo ottenuto un contributo di 39.313 euro, che copriranno buona parte dei 49.764 euro necessari». «Nel dettaglio», annuncia l’assessore ai Lavori pubblici Valerio Peruzzi, «il progetto prevede lavori di manutenzione straordinaria nei due campi da calcio, sia il principale che il sussidiario, entrambi in erba naturale, e in quello per il calcetto in erba sintetica. In quest’ultimo sono state anche sostituite le porte da calcio che necessitavano di essere cambiate». «La sistemazione del verde dei due campi da calcio, rispettivamente grandi 7.700 e 7.500 metri quadrati, con sistema di irrigazione già predisposto per il secondo campo, nonché del campetto per il calcio a cinque in erba sintetica ampio 800 metri quadri, si è resa necessaria per il deterioramento e l'usura dei tappeti erbosi», aggiunge Peruzzi. Recentemente, nella zona destinata ad accogliere feste e manifestazioni, è stata realizzata anche una piastra polifunzionale». •

Primo Piano
 
Convegno internazionale a Venezia

Non solo rughe
Botulino per
ricostruire il viso

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
 
Il sindaco di San Martino Buon Albergo

Esplosione
«I migranti
non c'entrano»

Condividi la Notizia