Frontale tra due auto Si cercano testimoni

STE.NI.15.08.2018

È ancora ricoverato in gravi condizioni, all’ospedale veronese di Borgo Trento, J.M., uno dei due conducenti coinvolti nel violento frontale verificatosi lunedì pomeriggio in via Salieri, a Vallese di Oppeano. La prognosi resta infatti riservata per il 32enne di origini marocchine, residente in paese, che viaggiava con sua moglie e il loro figlioletto di cinque mesi, rimasto fortunatamente illeso, al volante di un’Audi A3. Nel frattempo, la polizia locale del distretto Media Pianura Veronese lancia un appello per cercare eventuali testimoni, che possono aver assistito all’incidente accaduto poco dopo le 17 lungo il rettilineo che corre parallelo alla Transpolesana. La dinamica resta infatti da appurare da parte degli uomini del comandante Marco Cacciolari intervenuti con i vigili del fuoco. Pertanto, sarebbe preziosa la collaborazione di chi transitava in quel momento sul posto. L’unica certezza, al momento, e che l’Audi A3 con a bordo la famiglia marocchina si è scontrata con una Peugeot 206 condotta da D.F.D., un 32enne abitante sempre nella frazione di Oppeano. Il giovane, a seguito dell’urto, è rimasto anche lui ferito, al pari della moglie di J.M. - entrambi in maniera leggera - ed è stato trasportato all’ospedale di Legnago, che ha lasciato in serata. •

Primo Piano
 
Condividi la Notizia
 
Parla il manager Denis Moro

«Pronti a rilanciare Melegatti»

Condividi la Notizia
 
Il sindaco di San Martino Buon Albergo

Esplosione
«I migranti
non c'entrano»

Condividi la Notizia