Est
Vai a
Vai a

Oltre 26mila euro affidati
agli alpini: li investiranno
ad Arquata del Tronto

Il progetto della sala polifunzionale di Arquata del Tronto
Il progetto della sala polifunzionale di Arquata del Tronto (BATCH)
Riccardo Mirandola13.09.2017

Sono oltre 26 mila euro i fondi raccolti nel 2016 dal Comune, dal vecchio Comitato manifestazioni nogaresi, dall’Associazione alpini di Nogara, da Assoimprese, l’azienda Hinowa e tante altre associazioni locali in favore dei terremotati del centro Italia. Sabato sera il sindaco Flavio Pasini, dal palco della Festa del riso co le nose, ha consegnato fisicamente la somma di denaro all’Associazione nazionale alpini di Verona che sta portando avanti un progetto di ricostruzione ad Arquata del Tronto, uno dei paesi maggiormente colpiti dal sisma dello scorso anno. Pasini ha letto la lettera di ringraziamento del suo omologo marchigiano per il gesto di generosità giunto dalla popolazione nogarese. Il progetto che sarà realizzato interamente dagli alpini nei prossimi mesi prevede la costruzione di una struttura polifunzionale ad Arquata nella zona dove sorgerà il nuovo paese e dove sono state da poco posizionate le nuove case in legno per la popolazione che in questi mesi ha dovuto abbandonare quasi interamente il proprio paese. «Devo ringraziare i componenti del comitato manifestazioni dello scorso anno», spiega Pasini, «per aver deciso di donare tutto l’utile della festa ad un progetto per la ricostruzione post terremoto. Un grazie va anche a tutte le associazioni e ai cittadini che hanno creduto nella serietà della nostra raccolta fondi che ha raggiunto veramente una somma interessante mai raccolta prima d’ora nel nostro paese». Sull’onda emotiva del disastro provocato dal terremoto, lo scorso anno centinaia di persone avevano partecipato alla serata benefica che fruttò oltre 5 mila euro e alla quale si sono poi aggiunti i 12 mila euro dell’utile della Festa del riso co le nose, i fondi raccolti dal Comune tramite un apposito conto corrente, la donazione della ditta Hinowa e Assomprese e a tanti cittadini che hanno voluto dare una mano a chi era nel bisogno. Il cantiere ad Arquata del Tronto dovrebbe terminare nella prossima primavera e alla sua inaugurazione parteciperà una delegazione del Comune di Nogara con in testa il sindaco Pasini.

Condividi la notizia