Mobilificio svaligiato
Preso un ladro,
il complice fugge

I carabinieri con la refurtiva
I carabinieri con la refurtiva
04.06.2018

Furto in un mobilificio a Bonavicina, rubati mobili nuovi e 600 chili di ottone lavorato.

Ma il presunto autore è stato arrestato dai carabinieri durante un pattugliamento congiunto dei carabinieri di Legnago e Peschiera. Stamattina alle 5 era su un furgone Iveco, guidato da un complice, che trasportava la refurtiva e, vedendo i militari, ha tentato di speronarli mentre effettuavano un posto di blocco. 

Inseguiti, hanno abbandonato il mezzo con  la refurtiva, fuggendo al buio nei campi. Mentre l’autista è riuscito a dileguarsi, il complice, un pregiudicato di origine campane, è stato trovato nascosto rannicchiato vicino a un casale. Ottone e mobili sono stati restituiti al proprietario.

L’arrestato deve rispondere dei reati di furto aggravato e di resistenza a pubblico ufficiale,  per non essendosi fermato all’alt ingaggiando un pericoloso inseguimento con le gazzelle dell’Arma. 

Arresto convalidato dal giudice, con obbligo di dimora notturno a Ercolano e obbligo di presentazione in caserma.

Primo Piano
Esercitazione a Caluri (foto Pecora)
 
 
Esercitazione dell'aeronautica militare

Attacco chimico
A Caluri si simula
l'emergenza

Condividi la Notizia
 
Un anno e opzione per il successivo

Firmato l'accordo
Andrea Amato
resta a Verona

Condividi la Notizia