Litiga, dà fuoco
all'auto del marito
e resta ustionata

L'auto in fiamme a Bonferraro (foto CC)
L'auto in fiamme a Bonferraro (foto CC)
02.09.2018

Oggi i carabinieri di Nogara hanno arrestato in flagranza di reato (ha appiccato fuoco a un'auto) una cittadina di origine senegalese, residente regolarmente in Italia (D.O., classe '81). I militari dell'Arma sono intervenuti a Bonferraro, frazione di Sorgà, intorno alle 5 di stamattina, insieme ai vigili del fuoco di Verona: era stata segnalata un'auto divorata dalle fiamme che si stavano propagando anche ad altre vetture parcheggiate lì vicino. I carabinieri hanno fermato la donna che aveva appiccato il fuoco all'auto: era la macchina del marito e i due avevano appena finito di litigare. Come raccontano alcuni testimoni, la donna aveva dapprima rotto il finestrino dell'automobile con un mattone e poi aveva iniziato a versarci dentro liquido infiammabile (si presume benzina). Un po' del liquido le dev'essere finito addosso, tanto che ha preso fuoco anche lei (i carabinieri escludono che volesse mettere in atto gesti autolesionisti). Ustionata, è stata trasportata a Verona, all'ospedale di Borgo Trento, dove si trova tuttora ricoverata e piantonata dai militari dell'Arma: è in stato di arresto, finché non vi sarà la convalida dell'autorità giudiziaria. L'auto del marito è ora completamente distrutta. E nell'incendio è rimasto coinvolto anche un altro veicolo vicino.