Legnago Aveva danneggiato ascensore del ponte Denunciato 17enneLegnago | Legnago

Aveva danneggiato ascensore del ponte Denunciato 17enne

La vetrata danneggiata
La vetrata danneggiata
F.T. 28.08.2018

Con un calcio ha mandato in frantumi la vetrata esterna dell'ascensore comunale, che da Porto di Legnago consente ai cittadini di accedere alla passerella ciclopedonale di ponte Principe Umberto, scavalcando l'Adige. Tuttavia, il giovane, che ha danneggiato uno dei cristalli dell'impianto, non ha fatto i conti con le telecamere dell'impianto di videosorveglianza di Palazzo de' Stefani. Proprio l'occhio elettronico puntato sull'entrata dell'ascensore di sinistra Adige, ha permesso infatti agli agenti del distretto di polizia locale Basso Adige, in collaborazione con i carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile di Legnago, di riconoscere ed identificare l'autore dell'atto vandalico. Si tratta di un 17enne residente in città, che è stato denunciato all'autorità giudiziaria per danneggiamento aggravato ai danni di un bene pubblico. Per scovare il vandalo è stata preziosa la sinergia tra la polizia locale e la Compagnia dei carabinieri di Legnago. Difatti, il sistema di videosorveglianza di Palazzo de' Stefani è collegato anche con la centrale dell'Arma, nella zona industriale di San Pietro. È la seconda volta che le telecamere comunali consentono di «pizzicare» un teppista in azione sugli ascensori di ponte Principe Umberto. Nelle scorse settimane, proprio le immagini registrate dalla rete di videosorveglianza cittadina, avevano permesso di identificare e denunciare il giovane che, lo scorso 19 maggio, aveva preso a calci le vetrate della cabina dell'elevatore collocato sul lato del capoluogo. L'autore del danno, un 22enne bosniaco senza fissa dimora, si è tuttavia reso irreperibile. •