Fermato ubriaco,
arriva la moglie
e lo prende a schiaffi

La polizia locale di Legnago
La polizia locale di Legnago
Stefano Nicoli 10.08.2018

Viene scoperto dalla polizia locale a guidare di primo pomeriggio sulle strade di Menà in preda ai fumi dell’alcol. E come non bastassero il ritiro della patente e una denuncia penale per essersi messo al volante ubriaco, ha dovuto sorbirsi seduta stante una lavata di capo da parte di sua moglie, proprietaria tra l’altro dell’utilitaria.

La donna, non appena è giunta a prendere il marito lasciato a piedi dopo la prova con l’etilometro, non ci ha infatti più visto. E, accecata dall’ira, si è scagliata contro il coniuge incurante del codice della strada prendendolo a schiaffi. Una sfuriata in piena regola, condita da urla e rimproveri di fronte agli occhi esterrefatti degli agenti, che sono subito intervenuti per riportare la situazione alla calma.

 

Protagonista un pensionato di 66 anni residente nel vicino Comune di Badia Polesine (Rovigo), trovato con una concentrazione di alcol nel sangue quasi quattro volte superiore al limite di 0,5 grammi per litro consentito per legge. La moglie è stata avvisata da alcuni conoscenti ed è subito arrivata sul posto.