Pensionato ancora grave Potenziati i trattamenti

Disinfestazione in un parco
Disinfestazione in un parco
P.B.24.08.2018

Nel municipio di Cologna non è giunta ancora dall’Ulss 9 Scaligera alcuna indicazione riguardo ad obblighi particolari di disinfestazione nella zona vicina all’appezzamento di terreno di Sule, dove potrebbe essere avvenuto il contagio da West Nile Disease agli inizi di agosto. Prima di sentirsi male, il pensionato di 76 anni residente a Zimella che ha contratto il virus - e che si trova ancora ricoverato in condizioni stabili, comunque sempre gravi, all’ospedale di San Bonifacio – aveva lavorato nel campo di sua proprietà in località Sule. Mentre il Comune di Zimella provvederà lunedì notte a compiere ulteriori trattamenti, oltre a quelli già programmati, per eliminare sia le larve che le zanzare adulte, l’amministrazione comunale di Cologna rende noto di aver provveduto ad arginare la diffusione dei fastidiosi, e in qualche caso pericolosi, insetti con una disinfestazione mirata e ripetuta più volte durate i mesi estivi. «Sul suolo pubblico il servizio di disinfestazione è stato assegnato lo scorso febbraio alla ditta BioTecnica srl di Urbana (Padova) per 6.500 euro», riferiscono dall'ufficio Tecnico. I trattamenti antilarvali nelle aree pubbliche e nelle caditoie sono stati eseguiti il 4 maggio, il 6 giugno, il 9 luglio e il 7 agosto (ne è previsto uno pure il 4 settembre), mentre la disinfestazione adulticida è stata effettuata il 18 giugno, il 19 luglio e il 21 agosto. «Stiamo seriamente valutando la possibilità di far compiere alla ditta un ulteriore passaggio in autunno, visto che le temperature si mantengono piuttosto elevate fino ad ottobre», annuncia il sindaco Manuel Scalzotto. Il Comune di Cologna ha inserito un avviso nel sito e nella pagina Facebook istituzionale che contiene le indicazioni rivolte alla cittadinanza: «Bisogna evitare il ristagno di acqua e provvedere a periodiche disinfestazioni nelle aree private. Per combattere la proliferazione delle zanzare sul suolo privato, si possono inoltre acquistare nelle farmacie tavolette antilarvali da sciogliere nei luoghi dove è presente acqua stagnante», si legge nell’avviso. «Non appena l'Ulss Scaligera ci ha segnalato la presenza di tre casi di West Nile Disease nelle nostre zone, abbiamo invitato la popolazione a mettere in atto le indicazioni preventive per la lotta alla zanzara e ci siamo informati sull'efficacia dei trattamenti che stava compiendo l'azienda a cui avevamo affidato il servizio», conclude il responsabile dell’ufficio Tecnico Edoardo Bonaventura.

Primo Piano
 
Trasportata da Cagliari, ha due mesi

Bimba malata grave
portata a Verona
con un volo militare

Condividi la Notizia
 
Operazione dei carabinieri a Peschiera

Prostituzione
minorile
Preso ricercato

Condividi la Notizia