«Nessun problema statico»

P.B.05.09.2018

Il Cda dell'Ipab rassicura sulla tenuta strutturale della casa di riposo di Cologna, a seguito dei lavori di riqualificazione ed adeguamento necessari a preservare il numero di posti letto e ad ottenere l'accreditamento regionale. L’istituto «ha incaricato un ingegnere di effettuare le verifiche statiche e sismiche del fabbricato», durante la fase di progettazione delle opere di adeguamento agli standard regionali. Le analisi effettuate «non hanno evidenziato problemi statici», mentre è stata identificata «una vulnerabilità sismica dell'edificio», ovvero una propensione a subire un danno di un determinato livello, a fronte di un evento sismico di una data intensità. L'ingegnere ha formulato una serie di ipotesi teoriche di intervento e redatto un progetto preliminare che, però, fin da subito è risultato tecnicamente complesso da attuare. Le ipotesi possibili, in ogni caso, «non rappresentano le uniche possibilità di intervento per migliorare la situazione dello stabile». In ogni caso, gli interventi antisismici verranno effettuati per stralci. Il Cda rileva come «in 30 anni non siano state eseguite opere di rilievo per inerzia o per errori in fase di programmazione».