Per 8 anni in servizio
a Bovolone il militare
ucciso a Milano

L'appuntato Andrea Vizzi
L'appuntato Andrea Vizzi
13.02.2018

Anche nella Compagnia Carabinieri di Villafranca è in lutto per la tragica scomparsa di Andrea Vizzi, l’appuntato di 33 anni, che ha drammaticamente perso la vita ieri durante un’esercitazione nella caserma di Montebello a Milano. Il giovane Carabiniere aveva infatti prestato servizio presso la Stazione di Bovolone fino all’estate 2015, anno in cui ha chiesto e ottenuto il trasferimento alla Stazione di Arese ed in seguito, dopo aver partecipato ad un corso formativo, all’Aliquota di Pronto Intervento del Nucleo Radiomobile di Milano.

 

«Arruolato nell’Arma nel 2006, dopo aver frequentato la Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria, era stato destinato come primo incarico alla Stazione di Bovolone. Dotato di estrema cordialità, in poco tempo era riuscito caparbiamente a superare le inevitabili lacune professionali, dovute alla poca esperienza, ponendosi quale costante punto di riferimento per tutti i colleghi del Comando Carabinieri di Bovolone», recita una nota del Comando scaligero. «Era dotato di un ottimo acume investigativo e di una notevole capacità di analisi dei fenomeni delinquenziali che lo supportavano positivamente nell’espletamento dei servizi perlustrativi e di polizia giudiziaria. L'Appuntato Vizzi ha ottenuto nel corso degli anni numerosi attestati di stima e apprezzamento anche dalle amministrazioni comunali di Bovolone e Salizzole, qualificandosi quale ottimo professionista dotato di notevole umanità e disponibilità alla soluzione dei problemi della cittadinanza», conclude la nota. «La Compagnia Carabinieri di Villafranca lo ricorda per l’egregio servizio da lui prestato per ben 8 anni. Una grave perdita per tanti, amici e familiari, ma non solo: i colleghi che si sono trovati a collaborare con lui lo ricordano con molto affetto. Vizzi era apprezzato da tutti per la passione e dedizione con cui esercitava ogni giorno la sua professione. Un generoso servitore dello Stato che ha lasciato nel cuore di chi lo ha incontrato un bellissimo ricordo».