Viviani, i 30 anni di un campione assoluto
Una carriera raccontata in cento scatti

Elia Viviani dal 2003 al 2019
Elia Viviani dal 2003 al 2019
Riccardo Verzè07.02.2019

Elia Viviani compie 30 anni. Il ciclista di Vallese di Oppeano, nato il 7 febbraio del 1989 a Isola della Scala, è appena diventato il ciclista veronese più vincente della storia, con la vittoria alla Cadel Evans (che nel 2019 bissa quella al tour Down Under), settantesimo successo in carriera.

 

Nella fotogallery le tappe fondamentali della sua carriera, dagli innumerevoli successi da ragazzino ai trionfi da professionista

 

L'oro olimpico conquistato nell'Omium a Rio de Janeiro nel 2016 è il momento più alto (fin qui) della sua incredibile carriera, che comprende anche tre medaglie mondiali su pista, tre vittorie alla Vuelta e cinque al Giro d'Italia (di cui quattro solo nel 2018, con la conquista della maglia ciclamino).

Rimasto un ragazzo semplice (ma mai banale) e disponibile, per nulla «montato» dalla fama, nel cuore di Elia ci sono la famiglia (indimenticabile l'abbraccio ai genitori dopo la vittoria in Brasile), la fidanzata Elena Cecchini, e il sogno di nuovi successi (il Mondiale su strada in primis, ma al suo straordinario palmares manca per ora anche una tappa al Tour o una classica come la Milano-Sanremo). Nel 2018 è stato il ciclista più vincente ed è considerato ormai uno dei velocisti più forti del mondo, se non il più forte. 

E a 30 anni probabilmente non è ancora al top della sua maturazione sportiva: i successi migliori, forse, sono quelli che devono ancora arrivare. Buon compleanno Elia!

 

 

 

CORRELATI